Teatro
La donna, anima e voce dell'Europa moderana

Nella Francia dell'epoca moderna la donna non rappresenta soltanto una voce tra le altre. ╚ invece il cuore di quella societÓ, in grado di animare per due interi secoli, il Sei e il Settecento, una vera e propria civiltÓ della conversazione in cui le regole sono diverse da quelle che governano i rapporti tra uomini.

Una civiltÓ che condiziona l'intera rete dei rapporti sociali, incidendo profondamente sullo sviluppo della psicologia dell'epoca e sulla sua rappresentazione.

Tre donne - una celebre attrice (Maddalena Crippa), importante voce del femminile oggi, un'autrice che di quella civiltÓ Ŕ profondissima conoscitrice (Benedetta Craveri) e una musicista (Sara Bennici, violoncellista) che si esprime attraverso la voce del suo strumento - faranno rivivere la magia incantata di quei salotti in cui la parola delle donne determinava uno stile di vita.