Incontri.

La fortuna di Don Giovanni.Cosa dice a noi contemporanei il Don Giovanni di Mozart? Come è stato interpretato nei 250 anni dalla sua morte? Poniamo la domanda a due studiosi e un compositore che hanno affrontato il problema in termini diversi: i primi sul piano della critica storico-estetica, il terzo confrontandosi direttamente con la partitura e realizzando una propria risposta - il Dissoluto assolto, in "prima" a Lisbona il 18 marzo, in autunno alla Scala - in collaborazione col Premio Nobel José Saramago.

Il tesoro della memoria.La mostra "Questo non picciol libro" rimanda a un patrimonio immenso custodito nelle biblioteche italiane: patrimonio virtualmente sconosciuto al grande pubblico, ma in grado di raccontare, attraverso i libretti delle rappresentazioni succedutesi dal 1598 a oggi, molti aspetti della cultura, del costume e della nostra storia della nostra società.