Si comunica che la Mostra "Cioni Carpi e la Musica" è stata prorogata sino alla data del 25 aprile.

La seconda edizione del Festival MUSARTE promosso dalla Città di Besana in Brianza si propone l'ambizioso obiettivo di affrontare uno degli archetipi dell'immaginario dell'Occidente, il mito moderno di Don Giovanni, e indagarne il meraviglioso rinnovarsi in espressioni infinite nell'arco dei secoli.

Per realizzare un'operazione culturale tanto impegnativa, l'edizione 2006 del festival, affidata alla direzione del musicologo Raffaele Mellace, si articolerà in una serie di eventi che si svolgeranno nell'arco di tre settimane a Besana in Brianza e nel territorio brianteo.

Il percorso prevede una ricca proposta di manifestazioni dalla musica alla pittura, dalla letteratura al teatro al cinema. L'edizione di quest'anno rappresenta l'intenzione dell'amministrazione comunale di istituire un appuntamento di riferimento nel panorama culturale che partendo dalla Brianza ne varca i confini attraverso un'offerta sempre più qualificata.

Lo testimoniano l'accurata programmazione del progetto tematico attorno a Don Giovanni, il numero di espressioni artistiche coinvolte e le forze mobilitate, dai complessi musicali ai solisti, a personalità del mondo accademico e artistico.

Accanto al ricorso a competenze professionali specializzate,

la via maestra prescelta per la realizzazione di MUSARTE 2006 è stata il coinvolgimento di enti, istituzioni e del diffuso associazionismo attivo sul territorio.

La collaborazione tra la Città di Besana in Brianza, il Consorzio Brianteo Villa Greppi, e i diversi gruppi culturali besanesi andrà letta nel contesto di una strategia generale in cui alla musica è attribuito un rilevante profilo formativo, in grado di suscitare coesione fra le diverse componenti sociali, grazie all'apporto determinante di un volontariato culturale profondamente radicato nel tessuto della comunità.

Sergio Gianni Cazzaniga
Sindaco di Besana in Brianza

Luciano Beretta
Assessore alla Cultura